Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

 

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

 

DOSSIER MENSILE

GENNAIO 2013 – ANNO 4 – N. 37

 

TEOLOGIA DEL CORPO

 

del Beato Papa Giovanni Paolo II

 

Dossier preparato dal Team Formazione Perpetua del CIOFS

Ewald Kreuzer, OFS, Coordinatore

Lucy Almiranez, OFS

Mike e Jenny Harrington, OFS

 

Una delle Conclusioni Generali del Capitolo Generale tenutosi a San Paolo, Brasile, nel novembre del 2011, dichiara:

 

"I giovani, ai quali preoccupa molto, e a ragione, il grande tema della sessualità, necessitano dell’aiuto dei Francescani secolari, cominciando dalla testimonianza di vita. Pertanto questo Capitolo suggerisce che si includa, nei programmi di formazione dell’OFS e della GiFra, il testo relativo alla Teologia del Corpo del Beato Giovanni Paolo II, perché i loro membri possano riscoprire la bellezza della sessualità, del matrimonio e della famiglia e vivere questi doni secondo il disegno di Dio.”

 

Che cos’è la Teologia del Corpo?

 

La ‘Teologia del Corpo’ è la visione integrata della persona umana- corpo, anima e spirito- di Papa Giovanni Paolo II. Come egli stesso spiega,  il corpo fisico dell’essere umano ha un significato specifico ed è in grado di dare risposte ai quesiti fondamentali della nostra esistenza:

  • La nostra vita ha uno scopo, e se si, quale?
  • Perché siamo stati creati maschi e femmine? Ha veramente importanza se siamo dell’uno o dell’altro sesso?
  • Perché l’uomo e la donna sono stati chiamati ad una comunione sin dall’inizio? L’unione coniugale tra uomo e donna, cosa ci dice di Dio e dei suoi progetti per le nostre vite?
  • Qual è  lo scopo della vocazione al matrimonio e al celibato?
  • Che cos’è esattamente  l’“Amore”?
  • E’ veramente possibile essere puri di cuore?

Tutte queste domande,  e molte altre, hanno trovato risposta nelle 129 Udienze del Mercoledì di Papa Giovanni Paolo II, tenute  tra gli anni 1979 e 1984. Le sue riflessioni si basano sulle Scritture  (soprattutto sui Vangeli, San Paolo e sul Libro della Genesi), ed esprimono una visione della persona umana veramente degna dell’uomo. Giovanni Paolo II ha trattato il tema: chi è l’uomo in principio, chi è l’uomo oggi  (dopo il peccato originale)  e chi sarà nel tempo a venire. Ha poi applicato questo messaggio alle vocazioni al matrimonio e al celibato, in preparazione al Regno dei Cieli.

Questo messaggio di speranza del Santo Padre,  così rivoluzionario ed innovativo, si contrappone alle tendenze della società moderna, che ci spinge  a vedere il corpo come un oggetto di piacere o una macchina di manipolazione. Nella sua Teologia del Corpo, e in altre opere precedenti come Amore e Responsabilità,  Giovanni Paolo II  presenta una visione della sessualità di grande bellezza. Incoraggia ad un vero rispetto  verso il dono della sessualità e sprona  a viverla  in linea con la nostra grande dignità di esseri umani. La sua teologia non si rivolge solo ai giovani adulti o alle coppie sposate, ma a tutte le età e vocazioni, poiché riassume il vero significato della persona umana.

"Tenetevi forte! Se capiamo fino in fondo ciò che il Santo Padre ci sta dicendo nella sua Teologia del Corpo, non guarderemo più a noi stessi, agli altri, alla Chiesa, ai Sacramenti, la grazia, Dio, il cielo, il matrimonio, la vocazione al celibato… non guarderemo più al mondo come prima.” (Christopher West)

Vi presentiamo di seguito i temi dei nostri dossiers di formazione per l’anno 2013 (realizzati grazie alla gentile collaborazione  di Jenny e Mike Harrington, dell’OFS del Sud Africa).  Vi invitiamo ad utilizzarli per la formazione delle vostre fraternità,  ad ogni livello. Vi saremmo inoltre grati se voleste comunicarci  le vostre esperienze nell’utilizzare i nostri dossiers formativi.

 

TEOLOGIA DEL CORPO

 

1. Introduzione (Papa Giovanni Paolo II, Dignità della Persona Umana, Relazione con Cristo – nel e attraverso il suo corpo terreno – Incarnazione)

2. In Principio – la Nostra Creazione ( la Solitudine Originale, l’Unità Originale, la Nudità Originale, il Dono Sincero di Sé/ Significato coniugale del Corpo, la Conoscenza)

3. Il cuore dell‘uomo (Peccato Originale , Concupiscenza/lussuria/ vergogna, Tensione/Conflitto- i rapporti umani e l’universo creato, Sermone sulla Montagna )

4. La Redenzione del Corpo (Verità e libertà,  Dominio  di sé / Purezza)

5. La Resurrezione  del Corpo ( il Nostro Destino, La Visione Beatifica, La Comunione dei Santi)

6. Celibato e Vita Religiosa (Vocazioni)

7. Il Sacramento del Matrimonio

8. Segno Sacramentale (Linguaggio del Corpo, Canzone delle Canzoni, Libera, Totale, Fiduciosa, Feconda)

9. Etica (Humanae Vitae e  NFP)

10. Conclusioni (Cultura della Vita, Evangelium Vitae)

 

BEATO GIOVANNI PAOLO II

 

Molto prima di essere Papa,  Karol Wojtyla era amico e consigliere di centinaia di coppie sposate.  Nel confessionale  ebbe a che fare con quasi ogni lotta umana. La sua personale esperienza come giovane e come  sacerdote durante la Seconda Guerra Mondiale e il Nazismo, ebbero una profonda influenza sulla sua vita.  Passò molto del suo tempo a pensare, scrivere e riflettere sul significato filosofico della persona umana, del corpo, dell’amore e della sessualità. Nel suo libro “Amore e Responsabilità” dice  “l’uomo deve riconciliarsi con la sua grandezza naturale, non deve dimenticare che è una persona”. Inoltre dice che se  l’amore vuole essere bello, totale e completo, deve essere ‘pienamente integrato’, cioè deve  contenere in sé,  in un corretto ordine di priorità, tutti gli elementi del vero amore”… “ l’amore, nel senso pieno del termine,  è una virtù, non solo un’emozione, e ancor  meno un mèro eccitamento dei sensi”.

 

Gli scritti della TEOLOGIA DEL CORPO sono un approccio nuovo e profondamente originale all’insegnamento della Chiesa su tematiche come l’amore , il sesso e il matrimonio. Questo messaggio è

controcorrente. Se guardiamo il mondo intorno a noi:  la filosofia  “col mio corpo posso fare ciò che voglio”  ha portato solo a famiglie distrutte, alla perdita della dignità umana , ad individui soli e ad una profonda confusione morale. Viviamo in un mondo saturo di informazioni sul sesso, è difficile non essere travolti da una raffica di allusioni e doppi sensi sessuali, messaggi ed immagini che ci arrivano dai film, dai giornali, dalla televisione, dai manifesti pubblicitari e da Internet.

 

Dal settembre 1979 al novembre 1984

Papa Giovanni Paolo II ha dedicato 129 Udienze del Mercoledì alla

TEOLOGIA DEL CORPO”,

matrimonio e sessualità umana.

 

Uno studio di come Dio riveli il suo mistero attraverso il corpo umano. Una riflessione biblica sul significato dell’incarnazione umana come maschio e femmina, in modo particolare come essa riguarda la chiamata di due persone a diventare “una sola carne”.

I primi obiettivi della cultura della morte sono la persona umana, il matrimonio e la famiglia. Gli insegnamenti di Giovanni Paolo II  sono una risposta nell’affermare la nostra dignità come persone umane e lo splendore  del matrimonio e della famiglia. Nell’ EVANGELIUM VITAE, il Papa esprime chiaramente il lavoro di educazione e formazione  della coscienza, che aiuta gli individui ad essere più umani, conducendoli verso una ancor più piena verità, con un rispetto per la vita e le sane relazioni interpersonali. Il Santo Padre dice:

“E’ un’illusione pensare che possiamo costruire una vera cultura della vita umana se non aiutiamo i giovani ad accettare e vivere la sessualità, l’amore e la vita intera secondo il loro vero significato e la loro stretta connessione.” (Evangelium Vitae  97)

Se vogliamo scoprire il vero significato dell’uomo e della donna e il motivo per cui ci relazioniamo  gli uni agli altri, dobbiamo guardare non solo al nostro aspetto fisico o al nostro tipico comportamento ma a ciò che Dio  ci ha rivelato riguardo alla nostra somma origine.

Il Beato Giovanni Paolo II  ha risposto alla confusione cronica della società  riguardo all’identità e al significato della persona umana , sottolineando che l’identità e la vocazione della persona umana trovano piena realizzazione nel e attraverso il dono totale  di sé nell’amore . Il piano di Dio  per la vita e per l’amore è così profondo e bello che una volta conosciuto, cambierà il nostro modo di guardare  alle relazioni tra uomo e donna.

 

Domande per riflettere:

1. Perché pensate che Papa Giovanni Paolo II  abbia dedicato così tante energie allo scrivere e parlare della persona, della sessualità del matrimonio e della famiglia?

2. Come descrivereste la visione del mondo di oggi sulla sessualità e sul matrimonio?

3. Perché ritenete che la persona umana, il matrimonio e la famiglia siano i primi obiettivi della cultura della morte?

4. Siete aperti, all’interno delle famiglie, alla discussione di temi come la sessualità e le relazioni coniugali?

5. Riflettete sulla vostra relazione con Gesù Cristo nella vostra vita e nel rapporto con gli altri.

 

Fonti:

'Amore e Responsabilità’ - Fr Karol Wojtyla,  'Uomo e Donna li creò' – Giovanni Paolo II,  www.theologyofthebody.net

'Lettera alle Famiglie’ – Giovanni Paolo II,   'Evangelium Vitae' – Giovanni Paolo II,   'Ubicumque et semper' – Papa  Benedetto