Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

MESSAGGIO A TUTTI I FRATELLI E SORELLE
DELL’ORDINE FRANCESCANO SECOLARE (OFS)
E DELLA GIOVENTU’ FRANCESCANA (GIFRA) DELL’ EUROPA

“Vi esorto a vivere in maniera degna della vocazione che avete ricevuto (Ef 4,1),


Cari Fratelli e care Sorelle ,

Che il Signore vi doni la sua pace !

Tre anni dopo il primo Congresso , si sono incontrati a Mostar, per celebrare dal 17 al 23 Agosto 2015 il 2° Congresso Europeo dell’Ordine Francescano Secolare (OFS) e della Gifra, circa 100 tra Francescani secolari e membri della Gioventù Francescana (Gifra), provenienti da 22 paesi dell’Europa e i loro Assistenti Spirituali.

I partecipanti al Congresso hanno potuto apprezzare le città di Mostar, con il suo famoso ponte e il suo centro medioevale e Sarajevo, la “Gerusalemme dell’Europa”. La Bosnia Erzegovina è un esempio di un luogo dove popoli diversi possono “ vivere insieme” superando confini culturali e religiosi. E’ un luogo che ci invita a “costruire ponti” (come ha detto Papa Francesco) tra noi e Dio, tra le nostre fraternità, tra l’OFS e la Gifra, tra l’OFS e la Chiesa e tra la Famiglia Francescana e il Mondo.

La settimana vissuta insieme è stata un’ eccellente opportunità per rendere più profondi i nostri rapporti fraterni grazie anche al fatto che, insieme, celebravamo l’Eucaristia e la Liturgia delle Ore. Grazie poi alle presentazioni di alcuni membri della Famiglia Francescana (Frati, Francescani Secolari e membri della Gifra) provenienti sia dal paese che ci ospitava che dalla fraternità internazionale, siamo stati invitati a riflettere sulla nostra vocazione Cristiana e Francescana.

Pieni di gratitudine a Dio per questo momento indimenticabile, vi offriamo questo messaggio, sperando che possa aiutarvi a vivere più pienamente la vostra vocazione e a sviluppare progetti creativi che possano far sì che OFS e Gifra divengano sempre più luce nella Chiesa e nel Mondo.

I punti salienti affrontati nel corso delle conferenze, dei gruppi di lavoro, della tavola rotonda e delle testimonianze di vita vissuta possono essere sintetizzati secondo queste quattro priorità:

1. Vita di preghiera – incoraggiare un rapporto più stretto con Cristo

La chiamata universale per tutti i Cristiani è la chiamata alla santità. La nostra vocazione di Francescani Secolari è un processo che costruiamo continuamente attraverso la conversione personale a Cristo che è centro della nostra vita e che noi seguiamo secondo l’esempio del nostro Serafico Padre. Mezzi per coltivare la nostra vocazione francescana, sia individuale che di Fraternità, sono: l’Eucaristia, il Vangelo, il digiuno, la riconciliazione e la preghiera – in particolare quella del santo rosario.

2. Vita in Fraternità – vivere il Vangelo

La Fraternità è il luogo privilegiato nel quale possiamo vivere l’amore che abbiamo incontrato nei Vangeli. La vita Fraterna è di importanza vitale. Per il suo tramite si ha l’opportunità di sostenerci l’un l’altro di affrontare le sfide e di fare esperienza della perfetta letizia. Occorre rafforzare le nostre fraternita a tutti i livelli intensificando la preghiera comune, approfondendo le relazioni.

3. Famiglia – dare un buon esempio

Viviamo in una società nella quale il numero di matrimoni è in calo e nella quale la famiglia è considerata meno importante e molti bambini crescono in famiglie che sono incomplete. A questo possiamo aggiungere che la dottrina Cattolica sul matrimonio è attaccata da diverse ideologie, ivi compresa quella gender.
Possiamo considerare la famiglia quale eredità di tutta l’umanità. Siamo quindi chiamati a promuovere e proteggere la famiglia, a cominciare dalle nostre, vivendo una forte vita di preghiera, praticando il perdono, comunicando con gli altri nel nostro quotidiano, passando del tempo insieme, condividendo la nostra fede con i nostri figli e dando il buon esempio. Per mezzo di questi sforzi e presentando con prudenza, ma apertamente il nostro stile di vita attraverso i mezzi di comunicazione testimonieremo alla società la bellezza e l’importanza della vita familiare, senza giudicare chi vive situazioni diverse.

Le nostre fraternità dovranno trovare modalità per sostenere le famiglie e la vita familiare prendendo in seria considerazione le conclusioni dell’ultimo Capitolo Generale. L’OFS e la Gifra devono seguire gli insegnamenti della Chiesa, soprattutto quanto verrà proposto dal prossimo Sinodo dei Vescovi sulla Famiglia.

Per la Gifra e l’OFS è di capitale importanza una formazione adeguata sulla Famiglia.

4. Impegno sociale ed ecologico – sviluppare il nostro spirito di servizio

E’ importante notare che noi non dobbiamo vivere per noi stessi ma per gli altri. Quale parte della crescita della nostra spiritualità francescana siamo chiamati ad “abbracciare il lebbroso”.
Questo ci porterà ad affrontare delle sfide su molti argomenti, quali :

- proteggere la vita umana dal suo concepimento alla morte naturale, dando particolare attenzione ai più deboli e indifesi;
- essere sensibili e reagire ai problemi della povertà nel mondo, utilizzando i beni di cui abbiamo bisogno in modo più responsabile;
- studiare ed attuare la lettera enciclica di Papa Francesco, Laudato si1 e quindi “convertirci alla ecologia”


Affidiamo questo messaggio e il futuro dell’OFS e della Gifra di Europa alla Madonna, Regina della Pace , al nostro Padre S. Francesco , a san Ludovico e a Santa Elisabetta, pregando perché ci guidino ad azioni fruttuose.

Onnipotente, Eterno, giusto e misericordioso Dio, illumina il nostro spirito perché possiamo fare, per tuo amore, ciò che sappiamo tu vuoi e perché sempre cerchiamo di piacerti . (EpOrd)

 

1  Si veda anche il sito web : www.francis35.org