Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

La notizia ci è giunta lo scorso 15 Gennaio e ha reso molto felici noi, la Chiesa Svizzera e, soprattutto, le diocesi di Losanna, Ginevra e Friburgo.

DOC PDF


Martial Python, curato-moderatore dell'Unità pastorale Beata Margherita Bays, che comprende Romont e i suoi dintorni (una ventina di parrocchie in tutto), ha lavorato sodo per far conoscere la Beata tenendo moltissime conferenze, molte delle quali all'estero. Egli ha anche dedicato a Margherita un libro dal titolo: "La vita mistica di Marguerita Bays", pubblicato dalla casa editrice Parole et Silence.


L'influenza di questa laica, che ha vissuto nel piccolo villaggio rurale di La Pierraz, oggi fuso con Siviriez, supera i confini svizzeri. Margherita è conosciuta e venerata persino in Canada e in America Latina. È sorprendente constatare come questa umile donna trasmetta un messaggio forte di semplicità, sobrietà e abbandono a Cristo!


Pochissimi erano a conoscenza del fatto che la "Gotron" (diminutivo di Margherita) abbia avuto le stimmate di Gesù-Crocifisso stimmate che ha portato per un lungo periodo di tempo. Oggi la si paragona a Marthe Robin, molto nota per l'influsso dei Foyer de Charité che essa aveva voluto.
L'umile laica era terziaria di San Francesco d’Assisi e faceva parte della fraternità della parrocchia di Siviriez. L'attaccamento alla spiritualità francescana ha indubbiamente modellato la sua vita di fede che si è riflessa in una speciale attenzione per coloro che erano gli emarginati del suo tempo: gli impiegati di campagna, gli alcolizzati, i divorziati e i poveri. Margherita non giudicava nessuno ma, al contrario, era il riflesso vivente della misericordia di Dio, incarnata perfino nel suo corpo stigmatizzato.


I Cappuccini svizzeri hanno contribuito alla prima fase del percorso che ha portato alla sua canonizzazione, che si avrà luogo quest'autunno. Fra Samuel Horner, un cappuccino nativo della parrocchia di Ependes, è stato uno dei postulatori della causa di beatificazione. Chi oggi raccoglie il frutto del suo lavoro e di molti altri che lo hanno seguito, è Claude Morel, dei Padri di San Francesco di Sales.
A tempo debito torneremo sulla canonizzazione della Beata Margherita e vi presenteremo una riflessione su questo avvenimento ecclesiale.


Fr. Bernard Maillard, redattore della Rivista missionaria “Frères en Marche” pubblicata a cura della Provincia dei Cappuccini della Svizzera.

L’articolo: estratto dal numero 2/2019