Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

 PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

SCHEDA MENSILE

 N. 43

 TEOLOGIA DEL CORPO

del Beato Papa Giovanni Paolo II

Dossier preparato dal Team Formazione Perpetua del CIOFS                                                                   

Ewald Kreuzer, OFS, Coordinatore / Lucy Almiranez, OFS
Mike & Jenny Harrington, OFS

 Sessione 7 – Il SACRAMENTO DEL MATRIMONIO  TdelC 87-102

LA DIMENSIONE DELL'ALLEANZA E DELLA GRAZIA

Dopo aver riflettuto sul “celibato per il regno”, riflettiamo ora sul  “matrimonio”, che rimane la normale vocazione. Il beato Giovanni Paolo II ci aiuta a scoprire il significato della lettera agli Efesini 5,22-23, il matrimonio come sacramento, il “grande mistero” e il significato della “vita umana”. Egli dice, TdelC 79, 6 : Se qualcuno sceglie il matrimonio, deve sceglierlo esattamente come fu istituito dal Creatore “Fin dall'inizio”; egli deve cercare  quei valori che  corrispondono al piano di Dio; se d'altra parte qualcuno decide di seguire la castità per il regno di Dio, deve cercare nei valori propri di quella vocazione. In altre parole, deve agire in conformità alla vocazione scelta.

 

PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

 

SCHEDA MENSILE nr. 44

 

TEOLOGIA DEL CORPO

del Beato Giovanni Paolo II

 

Mike and Jenny Harrington ofs

    

Sessione 8 – LA DIMENSIONE DEL SEGNO (TdelC 103-107)

 

Nella nostra ultima sessione abbiamo approfondito la dimensione dell'Alleanza , della Grazia e l'interpretazione di Efesini 5 sul matrimonio come “mistero grande” dell'unione sponsale di Cristo con la Chiesa e  la sacralità del matrimonio cristiano come vero sacramento della nuova legge. Questo sacramento non soltanto mostra, ma condivide quella realtà che dona amore, vita e grazia. Dopo aver contemplato la dimensione divina occupiamoci ora della dimensione umana.

  PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

SCHEDA MENSILE

 N. 41

TEOLOGIA DEL CORPO

del Beato Papa Giovanni Paolo II

Dossier preparato dal Team Formazione Perpetua del CIOFS

Ewald Kreuzer, OFS, Coordinatore

Lucy Almiranez, OFS

Mike e Jenny Harrington, OFS

  

 

5 - La resurrezione del corpo – TdelC 64-85  

 

Abbiamo visto la nostra origine prima del peccato e la nostra storia contaminata dal  peccato, ma redenta in Cristo.  Ora per avere una visione totale di ciò che significa essere umani, Giovanni Paolo ci conduce a contemplare il nostro destino ultimo, l’umanità glorificata, Dio farà risorgere i nostri corpi nella gloria.

 

Questa immagine della Trasfigurazione ci mostra il corpo umano di Cristo raggiante e soffuso di  gloria divina; il suo corpo è un segno  e un’anticipazione di come  saranno i nostri corpi glorificati in paradiso. 

  

PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

SCHEDA MENSILE

N. 42

TEOLOGIA DEL CORPO

del Beato Papa Giovanni Paolo II

Dossier preparato dal Team Formazione Perpetua del CIOFS

Ewald Kreuzer, OFS, Coordinatore

Lucy Almiranez, OFS

Mike e Jenny Harrington, OFS

 

  

Capitolo 6 – Celibato e vita religiosa TdelC 73-86

Riflettendo sulla nostra umanità glorificata abbiamo appreso che per essere umani siamo chiamati alla comunione con Dio e con l'altro, una chiamata all'estasi eterna.

Il Beato Giovanni Paolo ora riflette sul carisma del celibato, dove la vocazione al celibato può essere correttamente compresa dal punto di vista del matrimonio celeste tra Dio e il suo popolo.

PRESIDENZA del CONSIGLIO INTERNAZIONALE OFS

 

PROGETTO di FORMAZIONE PERMANENTE

 

DOSSIER MENSILE

 N. 40

TEOLOGIA DEL CORPO

del Beato Papa Giovanni Paolo II 

Dossier preparato dal Team Formazione Perpetua del CIOFS

Ewald Kreuzer, OFS, Coordinatore

Lucy Almiranez, OFS

Mike e Jenny Harrington, OFS

 

La redenzione del corpo – TdelC 86

 

     

Il compimento della promessa di Dio all’umanità  decaduta si è realizzato, in Gesù la maledizione del peccato si è infranta. La morte è  distrutta, Satana è  vinto e l’uomo alla fine si è riconciliato con Dio. L’umanità è stata redenta.

Tramite la grazia della redenzione, effusa nell’ atto d’amore in cui Gesù morì sulla croce per noi, siamo stati costituiti in un modo di vivere completamente nuovo che risale all’intenzione originale di Dio. Lui ci ha chiamato ( si appella ai nostri cuori) a riscoprire il significato nuziale del corpo e a realizzare il fine più profondo delle nostre vite.