Ordine Francescano Secolare

Ordo Franciscanus Sæcularis

  • Register

Programma di formazione permanente del CIOFS per il 2014

Tema VI: San Ludovico: La Buona Novella è predicata ai poveri [1]

 

  DOC, PDF

 

 

“Se certe volte spendo molti denari, preferisco farlo in elemosine per amore di Dio, piuttosto che per le mie frivolezze o cose mondane” (Jean de Joinville, Vita di San Ludovico).

“Caro figlio, io t’insegno di avere un cuore compassionevole verso i poveri e tutti coloro che considererai sofferente di cuore o di corpo, e secondo il tuo potere, da loro volentieri sollievo con sostegno morale o con elemosine” (Insegnamenti di san Ludovico a suo figlio Filippo).

 

 

Programma di formazione permanente del CIOFS per il 2014

Tema V: San Ludovico, la giustizia sociale e l’evangelizzazione [1]

DOC, PDF

Spesso, in estate, dopo la santa Messa, andava a sedersi nel bosco di Vincennes, si appoggiava a una quercia e ci faceva sedere attorno a lui. E tutti quelli che avevano un problema venivano a parlargli senza essere impediti da un usciere o da qualsiasi altro” (Jean de Joinville, Vita di San Ludovico)

“Se piacerà a nostro Signore che tu riceva l’unzione con la quale sono consacrati i re di Francia, dovrai sforzarti di possedere le qualità che sono proprie dei re, quelle cioè di non allontanarti mai dalla giustizia” (Insegnamenti di san Ludovico a suo figlio Filippo).

 

 

 

 

Programma di formazione permanente del CIOFS per il 2014

Tema VI: San Ludovico e nostra sorella morte corporale [1]

 

 DOC, PDF

 

“Il re era cosi ripieno di spirito di carità che, benché molti cercassero di distoglierlo per causa del pericolo, andava volentieri a visitare gli ammalati anche se nella sofferenza dell’agonia. Offriva loro parole di consolazione e consigli molto necessari” (Guillaume de Chartres, De Vita et de Miraculis).



Programma di formazione permanente del CIOFS per il 2014

Tema VIII: San Ludovico e l’incontro con le altre religioni1


PDF



Da parte mia, dite al signore vostro, il Sultano di Tunisi, che desidero cosi tanto la salvezza della sua anima, che vorrei trascorrere il resto della mia vita nella sua prigione saracena anche senza vedere la luce del giorno, finché il vostro re non ricevesse il battesimo, con spirito sincero e con il suo popolo” (San Ludovico all’inviato del Sultano di Tunisi).

L’Altissimo, che non ignora niente lo sa; se tutto questo mondo visibile fosse mio, lo darei per intero in cambio della salvezza delle anime” (San Ludovico al Sultano di Babilonia, durante la sua prigionia in Egitto).

 

Programma di formazione permanente del CIOFS per il 2014

  DOC, PDF

Tema IV: San Ludovico educatore

“Prima di coricarsi, si faceva circondare da tutti i suoi figli e ricordava loro gli esempi dei buoni re e dei buoni imperatori. Poi raccomandava di prendere esempio da loro. Raccontava pure fatti di principi cattivi che, con il loro gusto del lusso, le loro rapine e la loro avarizia, avevano perduto i loro regni” (Da Jean de Joinville, Vita de San Ludovico).

 ASPETTO storico: SAN LUDOVICO e la Preoccupazione di una Educazione Integrale

Nel XIII secolo non esiste separazione tra le diverse branche del sapere e i teologi sono anche matematici, fisici e filosofi.